Il manager italiano più discusso o a volte amato/odiato in una recente intervista ha dovuto rispondere a domande molto delicate e personali sul mondo della Formula 1 odierna e su i protagonisti moderni. Bene oltre a lodare le qualità di molti piloti ha rivelato che dopo i primi successi personali con il team Benetton per ben due volte è andato vicino a chiudere un accordo con la scuderia italiana. Una prima volta dopo un colloquio con Umberto Agnelli ed una seconda volta a distanza di pochi anni quando al timone della Ferrari c'era Montezemolo.
In tutte e due le occasioni non si fece nulla perché nel n furono messi i puntini sulle i,ma fu veramente questione di poco.
Prendo per buono tutto ciò che ho letto e penso se sarebbe riuscito veramente a fare la differenza nella Ferrari aggiungendo nuovi titoli a quelli già conquistati.
Rimane il fatto che in questo sport è riuscito a dire la sua e ancora oggi viene considerato un ottimo opinion leader