Pagina 2 di 2 primaprima 12
Visualizzazione dei risultati da 31 a 39 su 39

Discussione: Vi ricordate il concorso melegatti?

  1. #31
    Gold Member L'avatar di Woody
    Registrato dal
    Sep 2014
    residenza
    Bologna
    Messaggi
    1,800
    Grazie/Mi piace
    Il mio nome
    Alessandro
    Potenza rep
    0

    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da Lucio Visualizza il messaggio
    Possiamo divertirci a buttar giù due numeri. Partiamo dal costo dell' auto per xxx euro,costo finale a scaffale del pandoro 5 euro,spalmiamo per esempio 1 euro a pandoro per suddividere il costo dell' auto e vediamo cosa ne esce fuori

    Vai sul difficile...io cavo denti!!!
    Vuuuuudodici!!!!

  2. #32
    Member L'avatar di 7up
    Registrato dal
    Nov 2016
    Messaggi
    84
    Grazie/Mi piace
    Potenza rep
    0

    Predefinito

    200 mila euro costa la Portofino
    se bisogna recuperare la somma caricando 1 euro al pezzo bisogna vendere 200 mila pezzi di pandoro

  3. #33
    Member L'avatar di 7up
    Registrato dal
    Nov 2016
    Messaggi
    84
    Grazie/Mi piace
    Potenza rep
    0

    Predefinito

    Oppure 400 mila pezzi se si vuole ricaricare 0,50 centesimi di euro a pandoro

  4. Mi piace Woody piaciuto questo messaggio
  5. #34
    Junior Member
    Registrato dal
    Nov 2017
    Messaggi
    11
    Grazie/Mi piace
    Potenza rep
    0

    Predefinito

    a distanza di giorni escono fuori tante amare verità e la colpa sembrerebbe essere di megalomanie da parte della proprietà. Il mercato c'è sempre stato e questa azienda ha una identità molto forte nella clientela italiana.

  6. #35
    Senior Member L'avatar di gogiannigo
    Registrato dal
    Jan 2013
    residenza
    rieti
    Messaggi
    478
    Grazie/Mi piace
    Potenza rep
    0

    Predefinito

    di certo non mi tirerò ma preferirei una 488
    GGG
    GOGIANNIGO

  7. Mi piace club piaciuto questo messaggio
  8. #36
    Gold Member L'avatar di supergt4
    Registrato dal
    Feb 2008
    residenza
    formia
    Messaggi
    516
    Grazie/Mi piace
    Il mio nome
    Angelo
    Potenza rep
    0

    Predefinito

    Anche io mi aggiungo alla lista dei futuri compratori sperando che in palio ci sia una Ferrari e non una Panda 4x4

  9. #37
    Amministratore L'avatar di Lucio
    Registrato dal
    Mar 2007
    residenza
    Italia
    Messaggi
    10,980
    Grazie/Mi piace
    Il mio nome
    Lucio
    Potenza rep
    10

    Predefinito

    Una buona notizia


    CRISI E RIPARTENZE

    Zanetti (Hausbrandt): dipendenti fondamentali, con loro rilanceremo Melegatti

    L’imprenditore veneto, 35 anni, ha già messo a garanzia un milione di euro per la campagna di Pasqua: «Lavoratori in azienda da lunedì. E appena il tribunale ci dà il via libera facciamo partire la produzione delle colombe».

    Selfie davanti alla fabbrica con i lavoratori, maestranze che si sciolgono in lacrime. Questo s’è visto ieri mattina al presidio Melegatti a San Giovanni Lupatoto (Verona). A scatenare il tripudio l’arrivo di Fabrizio Zanetti, 35 anni, amministratore delegato e presidente del gruppo Hausbrandt Trieste 1892, operativo nei settori di caffè, birra, vino e alta pasticceria: 500 addetti, 98 milioni di fatturato nel 2017.
    Davvero da lunedì i dipendenti potrebbero entrare in azienda?
    «Si certo. Il consiglio ci ha affidato la procura per la gestione. Non potremo avviare immediatamente la produzione ma possiamo cominciare a prepararci», risponde Zanetti.
    Serve il via libera del tribunale per questo visto che l’azienda è in concordato preventivo?
    «Proprio così. Da parte nostra abbiamo messo a garanzia della campagna di Pasqua un assegno da un milione di euro. Sia chiaro: non siamo qui per una stagione, il nostro obiettivo è dare un futuro stabile al marchio Melegatti. Per questo — come ho chiarito al consiglio di amministrazione — vogliamo acquisire la proprietà dell’azienda. Abbiamo le risorse per farlo».
    Melegatti è in concordato preventivo ed entro il 7 marzo è necessario definire una proposta di ristrutturazione del debito.
    «Siamo pronti a intervenire con le risorse necessarie».
    Spera che la situazione si sblocchi al più presto?
    «Prima si riparte meglio è. Certo, da quanto abbiamo capito ci sono aspetti ancora da chiarire rispetto alla gestione della campagna natalizia. È giusto che tutti i passaggi siano chiari».
    Qual è la logica industriale dell’operazione?
    «Noi già oggi con il caffè distribuiamo pasticceria prodotta da terzi. I due business si integrano. Essenziale poi che l’azienda abbia ancora tutti i suoi dipendenti e una rete di vendita efficiente. Sono stati eroici a non mollare l’azienda nella speranza di una soluzione».
    Melegatti ha pagato anche il travaglio di una lotta intestina tra gli azionisti. Per la chiusura dell’operazione sarà fondamentale la loro disponibilità.A partire da quelli di maggioranza.
    «L’avvocato Emanuela Perazzoli (azionista di maggioranza, ex presidente e amministratore delegato, ndr è stata di grande aiuto e collaborazione».






    http://www.corriere.it/economia/18_f...3d3d3c7b.shtml

  10. #38
    Gold Member
    Registrato dal
    Aug 2008
    residenza
    Reggio Emilia
    Messaggi
    539
    Grazie/Mi piace
    Potenza rep
    0

    Predefinito

    Possiamo aspettarci una Ferrari in palio per il prossimo natale?

  11. #39
    Senior Member
    Registrato dal
    Feb 2009
    Messaggi
    397
    Grazie/Mi piace
    Potenza rep
    0

    Predefinito

    Sembra una buona notizia per i lavoratori il marchio è il nuovo investitore. Prenoto dieci pandoro por il prossimo Natale a patto che ci sia una Ferrari in palio

Pagina 2 di 2 primaprima 12

Discussioni simili

  1. Vi ricordate anche questa....
    Da Lucio nel forum News e Discussioni Generali
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 04-10-09, 21: 28

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •