Visualizzazione dei risultati da 1 a 9 su 9

Discussione: Gran Premio del Belgio 2017

  1. #1
    Amministratore L'avatar di Lucio
    Registrato dal
    Mar 2007
    residenza
    Italia
    Messaggi
    11,833
    Grazie/Mi piace
    Il mio nome
    Lucio
    Potenza rep
    10

    Predefinito Gran Premio del Belgio 2017

    Finalmente si riprende dopo la lunga pausa estiva con il Gran Premio del Belgio sul circuito di SPA molto caro alla Ferrari per via di un lungo amore con l'importatore Jacques Swaters.
    La notizia degli ultimi giorni è il rinnovo per un'altra stagione di Kimi Raikkonen che si dice pronto a dare il massimo per la squadra... speriamo bene.
    Si parte domenica alle 14 solo su SKY

  2. #2
    Senior Member L'avatar di Diekkuss
    Registrato dal
    Dec 2016
    residenza
    Verona
    Messaggi
    259
    Grazie/Mi piace
    Potenza rep
    0

    Predefinito

    A mio parere il più bel circuito del Circus!

  3. Mi piace bay piaciuto questo messaggio
  4. #3
    Senior Member L'avatar di Diekkuss
    Registrato dal
    Dec 2016
    residenza
    Verona
    Messaggi
    259
    Grazie/Mi piace
    Potenza rep
    0

    Predefinito

    Senza poi dimenticare il tratto più spettacolare di tutti... Eau-Rouge e Raidillon..
    Mi piace molto questo articolo scritto qualche anno fa. In poche parole ti fa capire cosa significa affrontare tali curve.
    Immaginate un rettilineo dopo il tornante della Source, e di fronte a voi un muro. Un muro di 24 m con un dislivello di 240 m dove qualcuno, un giorno, ha pensato, disegnato e costruito le curve più folli, pazze, eccitanti e coraggiose che la Formula 1 abbia mai visto; si chiamano Eau-Rouge e Raidillon.
    Esci bene dalla Source, affronta il rettilineo e sali fino in 5 marcia, poi trattieni il fiato. Non avrai neanche tempo per respirare, e ne i tuoi polmoni avranno forza per vincere la tremenda decompressione a 4 G che troverai poco dopo.Aggredisci il cordolo in entrata dell’ Eau-Rouge in quinta marcia, in pieno. Spostati verso destra alla Raidillon e li sfioralo il cordolo perchè se lo aggredisci finisci fuori. Poi esci dalla Raidillon spostandoti a sinistra, ma non troppo. Dopo c’è il Kemmel il rettilineo dove li puoi riprendere fiato. Ma è un illusione che sia finita. Dopo c’è Les Combes, Blanchimont, Pouhon. Altre curve da brivido, da panico, da follia messa su asfalto da affrontare a 300 km\h. Guai a tirare su l’acceleratore a Spa – Francorchamps. Niki Lauda stesso diceva: “Quello che trascorri guidando a Spa è il tempo più ben ripagato nella vita di un pilota“.
    C’è ne sarebbe da parlare per ore dell curve che pennellano i boschi delle Ardenne; scegliere la Eau-Rouge e la Raidillon è come entrare nel museo del Louvre e guardare solo la Gioconda. Vale il biglietto ovvio, ma gli altri capolavori devono essere guardati anche loro. Eppure l’ Eau-Rouge e la Radillon, come la Gioconda di Leonardo, ti fanno restare li a fissarle quei 30 secondi in più degli altri, perchè hanno quel qualcosa che nessuna curva ha e mai avrà. Herman Tilke (come si dice a Roma) stacce!

    Nate alla fine degli anni trenta, la Eau-Rouge ha un nome che già da solo incute terrore, dovuto al fiume che scorre li vicino che, per l’alta percentuale di ferro nelle sue acque, ha la caratteristica colorazione rossa, e ne serve tanto di ferro ai piloti per aggredire come si deve la salita. La Radillon, invece, in fiammingo vuol dire “salita rapida”, semplice, come tutte le cose magiche.Molti piloti negli anni ’70 si appostavano in fondo ai box (i box all’epoca erano dalla parte opposta a dove gli conosciamo ora), e guardavano in cima al Radillon. Se dagli scarichi usciva un ritorno di fiamma, vuol dire che il pilota aveva alzato il piede. Era un onta da evitare assolutamente all’epoca.Nel 2010 le vetture di Formula 1, potevano addirittura affrontare l’Eau – Rouge e Raidillon con una mano sola, perchè con l’altra attivavano l F-Dutch ma per fortuna tale sistema fu bandito e oggi possono transitarvi in totale sicurezza. A tal punto che, l’anno dopo, Webber superò Alonso all’interno dell’ Eau-Rouge, una manovra da cardiopalma.L’Eau Rouge e la Radillon, viste dal rettilineo che le precede, sembrano 2 curve disegnate da una mano che voleva dare una tela a chi ha scritto e disegnato, pagine e immagini storiche della Formula 1. Non esistono curve più belle, magiche, spaventose e coraggiose al mondo. L’università dell’automobilismo che è Spa – Francorchamps, spara davanti ai suoi studenti subito 2 esami forti, se non li passi hai la prova d’appello a Les Combes, Stavelot, Pouhon e Malmedy; ma, proprio come a scuola, il professore di storia dell’arte vuole sapere tutti i quadri del museo al Louvre, ma della Gioconda vorrà sempre sapere qualcosa in più.

    (Fonte: https://www.f1sport.it/2013/08/f1-ea...r-ogni-pilota/)

  5. Grazie bay ringraziato per questo messaggio
    Mi piace Stefano308 piaciuto questo messaggio
  6. #4
    Super Moderatore L'avatar di safado
    Registrato dal
    Nov 2013
    Messaggi
    2,970
    Grazie/Mi piace
    Potenza rep
    0

    Predefinito

    Questa la classifica al termine della FP2 terminata sotto la pioggia:

    Le persone non fanno viaggi,sono i viaggi che fanno le persone.Il viaggio non solo allarga la mente:le dà forma.

  7. #5
    Senior Member
    Registrato dal
    Sep 2007
    residenza
    cinisello balsamo
    Messaggi
    297
    Grazie/Mi piace
    Potenza rep
    0

    Predefinito

    Ho visto un Raikkonen particolarmente eccitato quest'oggi

  8. #6
    Member L'avatar di bay
    Registrato dal
    Jul 2015
    residenza
    Belgio
    Messaggi
    41
    Grazie/Mi piace
    Potenza rep
    0

    Thumbs up

    Nuovo record di traccia Räikkönen 1'43"916

  9. #7
    Gold Member L'avatar di gogiannigo
    Registrato dal
    Jan 2013
    residenza
    rieti
    Messaggi
    561
    Grazie/Mi piace
    Potenza rep
    0

    Predefinito

    Secondi e quarti alla partenza non male lo stesso visto che Hamilton è una furia
    GGG
    GOGIANNIGO

  10. #8
    Senior Member L'avatar di Diekkuss
    Registrato dal
    Dec 2016
    residenza
    Verona
    Messaggi
    259
    Grazie/Mi piace
    Potenza rep
    0

    Predefinito

    Ciao Ragazzi,
    quindi? Cosa ne pensate del Gran Premio di ieri?
    A mio parere è stata una bella gara, al di la del risultato... anche se a tratti poteva essere soporifera, vedere Vettel attaccato agli scarico di Ginetto dall'inizio alla fine teneva viva in me la speranza di vedere un bel sorpasso. Non è avvenuto, ma una Ferrari che sta a 1,5 secondi dalla Mercedes dall'inizio alla fine fa ben sperare!
    Mi ha sorpreso invece vedere come le Ultrasoft alla fine non abbiano fatto la differenza nei confronti delle Soft montate dalla Mercedes.
    Vettel comunque era contento, speriamo per il prossimo Gran Premio di Monza, anche se la pista non è nelle corde di questa Ferrari a passo corto!

  11. #9
    Gold Member L'avatar di flavioleon
    Registrato dal
    Oct 2015
    Messaggi
    1,513
    Grazie/Mi piace
    Potenza rep
    0

    Predefinito

    a SPA con la mescola più morbida riesci ad avvicinarti e girare più veloce se sei in aria libera , non appena sei sotto l'alta velocità e i disturbi di flusso rovinano il carico deportante vanificando il vantaggio relativo alla maggiore aderenza data dalla mescola.
    Bella gara ......... le macchine sono alla pari e per chi sta dietro è difficile passare. ( motivo in più per star davanti al via a Monza )

  12. Mi piace Diekkuss piaciuto questo messaggio

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •